domenica 20 settembre 2020, ore
HOME
MEDIASET - Serie A, Napoli-Lazio 3-1: allarme Champions per Insigne, biancocelesti quarti con Immobile record
01.08.2020 23:31 Fonte: Sport Mediaset

Il gol di Fabian Ruiz al 9', il rigore di Insigne al 53’ e il tocco di Politano allo scadere permettono al Napoli di chiudere con una vittoria per 3-1, al San Paolo, con la Lazio. Da domani testa al match col Barcellona ma è allarme Insigne, vittima di un problema muscolare e in lacrime. Verdetto amaro per i biancocelesti, finiti quarti, ma gioisce Ciro Immobile. L’1-1 al 22’ è il 36esimo gol in questa serie A e vale il personale Triplete: capocannoniere, scarpa d’oro e record di Higuain eguagliato.

 

LA PARTITA


Un gol che vale il record, ma che si accompagna a un doloroso ko e a una brutta sconfitta. Termina così il campionato della Scarpa d'Oro Ciro Immobile e della sua Lazio, quarta dopo aver perso al San Paolo contro un Napoli già concentrato verso la sfida da sogno con il Barcellona in Champions League. Più Lazio in avvio, ma dopo nove minuti la squadra di Gattuso si porta avanti con una perla di Fabian Ruiz. Servito da Mertens, lo spagnolo beffa Strakosha (posizionato troppo in avanti) con un sinistro da fuori, leggermente deviato. Tre minuti più tardi i partenopei sfiorano il raddoppio con Insigne sugli sviluppi del pressing avanzato.

 

Il vantaggio dura meno di un quarto d’ora: al 22’ arriva la parità dei biancocelesti e la consacrazione di Ciro Immobile. Parolo apre alla perfezione sulla corsa di Marusic, che dalla sinistra premia il taglio del compagno dentro l’area. L’attaccante napoletano non fallisce ed eguaglia (per altro nella solita porta) il record di 36 reti segnate da Higuain con la maglia del Napoli quattro anni fa. E ottiene anche un primato del tutto personale: 17 gol in trasferta in un singolo campionato. Nessuno lo aveva mai fatto. 

 

La presenza azzurra nella metà campo degli avversari è costante sia sul finale del primo tempo, che in avvio di ripresa. La seconda frazione si apre infatti con un destro a giro (centrale) di Insigne. A differenza dei primi 45, però, è il Napoli a gestire il fraseggio mentre la Lazio resta più bassa. Il predominio si concretizza al 53’ con un rigore conquistato da Mertens, che dopo aver calciato viene atterrato da Parolo, decisamente fuori tempo. Calcia Insigne e realizza il 2-1. La parola fine, nei minuti di recupero, la scrive Politano. Nel mezzo tanto nervosismo: prima al 70’ quando un fallo di Manolas su Correa accende Inzaghi e Gattuso (giallo per entrambi) e poi nel finale quando per due volte si sfiora la rissa a bordo campo. Il Napoli, già settimo, non aveva particolari ambizioni di classifica e inizierà a preparare il ritorno degli ottavi di Champions (1-1 all’andata) con il Barcellona, anche se dovrà fare i conti con l’infortunio all’adduttore di Insigne, uscito in lacrime all’85’. La Lazio si lecca le ferite per il mancato terzo posto.

 

LE PAGELLE

 

Insigne 7 - Dal suo lato nascono tutte le azioni pericolose del Napoli. Mette il sigillo sul predominio della squadra tra prima e seconda frazione realizzando il rigore.

 

Mertens 6,5 - Due assist per i gol che aprono e chiudono il match del San Paolo

 

Manolas 5,5 - Non una serata da ricordare per il centrale greco, ma quel che conta è che la sua squadra si tenga stretta il vantaggio 

 

Immobile 7 - A pochi chilometri da dove è nato segna uno dei gol più importanti della sua carriera e chiude una stagione fantastica con il titolo di capocannoniere e la scarpa d’oro

Marusic 6 - Sulla sua fascia arrivano la maggior parte delle azioni pericolose della Lazio. Serve un assist a Immobile e nel finale sfiora il gol di testa.

Parolo 5 - Suo il guizzo propizia il primo gol di Immobile, ma l’intervento in ritardo su Mertens causa il rigore che alla fine determina in risultato e la posizione finale di classifica.

 

IL TABELLINO


NAPOLI-LAZIO 3-1


Napoli (4-3-3): Ospina 6; Di Lorenzo 6, Manolas 5,5, Koulibaly 6, Mario Rui 5,5 (dal 33’ Ghoulam 5,5) 6; Fabian Ruiz 7, Lobotka 6 (dal 33’ st Demme 6), Zielinski 5,5 (dal 40’ st Politano sv); Callejon 5,5 (dal 33’ st Lozano 5,5), Mertens 6,5, Insigne 7 (dal 40’ st Elmas sv). A disp.: Karnezis, Luperto, Maksimovic, Hysaj, Allan, Amin, Milik. All.: Gattuso 6,5
Lazio (3-5-2): Strakosha 5; Patric 5,5 (dal 17’ st Vavro 6), L. Felipe 5,5, Acerbi 6 (dal 17’ st Bastos 5,5); Lazzari 5,5; Luis Alberto 6, Parolo 5 (dal 42’ st André Anderson sv), Milinkovic-Savic 5,5, Marusic 6; Correa 6 (dal 42’ st Adekanye sv), Immobile 7. A disp.: Guerrieri, Proto, Lukaku, Djavan Anderson, Armini, Caicedo, Jony, Cataldi. All.: Inzaghi 5,5
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 9’ Ruiz (N), 22’ Immobile (L), 8’ st Insigne (N), 47' st Politano (N)
Ammoniti: Koulibaly (N), Mario Rui (N), Immobile (L), Elmas (N), Milinkovic-Savic, Gattuso (N), Inzaghi (L)


LE STATISTICHE

 

Ciro Immobile con 36 reti ha eguagliato il record di gol in una singola stagione di Serie A di Gonzalo Higuaín, stabilito al San Paolo nell’ultima giornata del campionato 2015/16. 

 

Ciro Immobile ha stabilito il record di gol in trasferta in una singola stagione nella storia della Serie A (17). 

 

Ciro Immobile è diventato il sesto giocatore capace di segnare almeno 36 gol in un singolo top-5 campionato europeo nel nuovo millennio, assieme a Cristiano Ronaldo, Gonzalo Higuain, Zlatan Ibrahimovic, Lionel Messi e Luis Suarez. 

 

La Lazio è la squadra che ha ottenuto più punti in una singola stagione nella storia della Serie A (78) senza riuscire a concludere il campionato nelle prime tre posizioni in classifica - escluse penalizzazioni. 

 

Il Napoli ha segnato almeno due gol in tutte le ultime nove gare casalinghe di campionato: l’unica volta che ha fatto meglio in una singola stagione di Serie A è stata nel 1987/88 (10). 

 

Il Napoli ha vinto sei delle ultime otte sfide al San Paolo contro la Lazio in Serie A (1N, 1P), realizzando 3 reti in media a partita nel periodo. 

 

La Lazio ha perso tutte le cinque gare giocate con Simone Inzaghi in panchina all’ultima giornata di campionato, subendo in media 3.2 gol a partita.

 

Il Napoli ha collezionato cinque vittorie al San Paolo dalla ripresa della Serie A, tante quante nel resto del campionato in casa. 

 

Lorenzo Insigne vanta cinque gol dal dischetto, tra i giocatori di questo campionato che hanno trasformato tutti i rigori calciati, solo Lukaku ne conta di più (sei). 

 

Lorenzo Insigne ha realizzato dal dischetto cinque dei suoi otto gol in questo campionato, maì così tante reti dagli 11 metri per lui in una singola stagione di Serie A. 

 

Fabián Ruiz ha realizzato tre reti casalinghe in Serie A, tutte arrivate nell’ultima gara casalinga del Napoli in un campionato: doppietta contro l’Inter nel 2018/19, gol alla Lazio nel 2019/20. 

 

Matteo Politano è andato a segno in due delle ultime tre gare del Napoli al San Paolo in Serie A, in entrambi i casi oltre il 90° minuto. 

Loading...
 
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>