mercoledì 29 giugno 2022, ore
HOME
IL PARERE - Pavarese: "Gaetano può essere la rivelazione della prossima Serie A"
24.05.2022 01:14

A “Senza Filtri”, programma televisivo in onda su Foto Ema Live (92 dgtv Campania), è intervenuto Luigi Pavarese, ex direttore sportivo del Napoli: "Scudetto? Campionato altalenante, le tre contendenti allo Scudetto hanno dimostrato di soffrire dell'altezza della classifica, il Milan ha avuto il merito di battere l'Inter ed il Napoli. Questo già dovrebbe bastare per consegnargli i meriti della vittoria. Gli azzurri lo hanno buttato. sarebbe bastato fare il Napoli ad Empoli e contro la Roma, quantomeno per giocarsi lo scudetto fino all'ultimo.  Sul mercato dell'Inter? Ho fiducia nel lavoro che farà Marotta. Un la voro già iniziato a gennaio con l'arrivo di Gosens. E credo che la crescita di Perisic, sia strettamente legata all'arrivo dell'olandese, una sorta di motivazione per continuare a migliorare. Il Milan, in virtù della vittoria prematura,  dovrà accelerare il processo di crescita. Pecchia? Identikit ideale per l'Udinese, mi intriga molto con Pierpaolo Marino. Arbitri? E' giusto dar spazio ai giovani, la stagione di  Sozza è la conferma. Anche la conferma di Orsato, uno dei migliori arbitri. Credo sia di diritto l'arbitro designato per la prossima finale del Mondiale, vista l'assenza dell'Italia. Sugli scontri a La Spezia? Chi è addetto alle organizzazione delle gare, conosce come sono strutturate le proprie tifoserie. I responsabili dell'ordine pubblica della Prefettura di La Spezia non erano a conoscenza dei rischi che si potevano correre?... Il pensiero dei tifosi sull'uscita del Napoli dello Scudetto? Non credo ai complotti della società che non ha deciso di vincere. La squadra è stata migliorata rispetto all'anno scorso, con l'innesto di Anguissa, lo stesso Juan Jesus e comunque con Osimhen che ha trovato maggiore continuità. La società, però, sarebbe dovuta intervenire prima. Giuntoli? E' uno dei migliori direttori sportivi in Italia. Sulla società del Napoli? La figura di Edoardo De Laurentiis è troppo ingombrante nei confronti dei calciatori. La proprietà deve fare la proprietà, i calciatori devono avere sempre rispetto e timore nel confronto dei proprietari. Affidare questo ruolo ad un ex calciatore, credo possa essere la soluzione giusta. Un ruolo del genere potrebbe ricoprirlo Hamsik oppure lo stesso Mertens. Juventus? Questa stagione è quella del dopo Ronaldo. Juventus e Napoli hanno sofferto la partenza dei loro grandi calciatori, come Platini e Maradona all'epoca. Era un calcio diverso ma i bianconeri comunque hanno perso tantissimo con l'addio del portoghese, proprio in termini numerici. Lo scorso anno Pirlo ha vinto due trofei ed è stato poi sostituito, vengono sempre addossate le colpe agli allenatori. Vlahovic e le difficoltà con Allegri? Con il recupero di Chiesa, Vlahovic ne beneficerà tantissimo il prossimo anno. Deve capire che deve lavorare tanto per la squadra. Sulla Salernitana? La stranezza del calcio, la squadra negli ultimi tempi ha suscitato molto interesse nei confronti del pubblico. Anche se ha rischiato di buttare tutto via all'ultima giornata, una gara dove dovevi fare di tutto per vincere. Gaetano? E' cresciuto tantissimo sotto la gestione di Pecchia e penso che possa essere la rivelazione della prossima Serie A. In caso di cessione di Fabian Ruiz, il Napoli il sostituto lo ha in casa".

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>