giovedì 14 novembre 2019, ore
VIDEO
VIDEO INTEGRALE - Champions, Ancelotti e Llorente: "Napoli, in campo per imporre l'identità"
16.09.2019 20:08

CASTEL VOLTURNO (CE) - Carlo Ancelotti e Fernando Llorente hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Liverpool, prima gara del Gruppo E di Champions League. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Carlo Ancelotti, all. del Napoli: "Sarà un test difficile ma molto eccitante per noi. Non vogliamo snaturare la nostra identità. Prendiamo spunto da quanto abbiamo fatto contro loro. Nella partita dell'anno scorso abbiamo difeso molto bene. C'è la qualità dei giocatori che abbiamo, dobbiamo mostrarla. Il Liverpool è cresciuto rispetto all'anno scorso ed è cresciuto anche il Napoli. Ci auguriamo lo stesso risultato dell'anno scorso (1-0, ndr). Dobbiamo saper difendere ed attaccare al momento opportuno. Bisogna fare una partita completa, provando ad imporre la propria qualità ed identità. Lozano farà benissimo, è un ragazzo molto serio, non ho dubbi. Parte favorito il Liverpool perchè è campione d'Europa- Il Liverpool è cresciuto in termini di consapevolezza. Il Liverpool sta giocando in modo automatico, è tra i favoriti per la Premier League non per i 5 punti di vantaggio ma perchè sono forti. Ci sono due tipi di allenatori: quelli che non distruggono le squadre e quelli che non incidono. Spero di appartenere alla seconda categoria. La rosa è molto competitiva. Si può competere su tutti i fronti. Ci sono squadre fortissime nel girone. Vogliamo passare il turno, penso che ce la possiamo fare. Giocare ad Anfield è sempre un'emozione particolare ed unica, per l'atmosfera che i tifosi creano. Il ruolo del Napoli in Champions vuole essere da protagonista. Il cammino in Champions dipende da tanti fattori. Koulibaly e Van Dijk sono tra i centrali più forti del mondo. Mi auguro che il nostro ambiente possa incidere. Non avremo nè vantaggi, nè svantaggi. Ci saranno delle sorprese solo in cambio a livello tattico. Il rischio può essere controproducente, quello di cambiare. La incartiamo? Mi piacerebbe uscire da questa partita con la stessa sensazione avuta l'anno scorso. Il calcio italiano può essere molto competitivo in Champions, tutte e quattro possono passare il turno. Essere favoriti per il passaggio del turno non cambia l'approccio. Dobbiamo essere concentrati in tutte le partite, sono certo che lo saremo. Il calcio inglese ha portato molti allenatori stranieri in Premier League. Le 4 inglesi sono arrivate in finale perchè hanno messo il grano. Napoli non è una città pericolosa, la gente può venire qui a godersi le persone bellissime che ci sono, il cibo. Gli stupidi sono ovunque. Il mare è fantastico. Non cambia molto giocare la prima, la seconda o la terza contro il Liverpool. Se fanno meglio gli altri possiamo andare a casa. Llorente è con noi perchè può esserci utile, è un ottimo attaccante, ci sono i testatori e i calciatori. E' completo. Llorente a gara in corso e se firmerei per un 3-3? Andando, andando...".

 

Fernando Llorente, att. del Napoli: "Il mister non ha bisogno di consigli sul Liverpool. Li ha studiati bene. Ci sono tanti giocatori di qualità, bravi a ripartire in contropiede. Il calore della gente è fantastico. Non vedo l'ora di fare gol per ricambiare quest'affetto. Rabbia o vendetta dopo aver perso la finale? Tutte e due. E' un'opportunità per dimostrare che siamo a livello del Liverpool. Dobbiamo dare il nostro meglio in campo. Tottenham ripetibile? Certo, ma non è facile. Dobbiamo giocare gara dopo gara. Tutte le squadre che arrivano in Champions sono fortissime. Ogni gara è complicata. Uomo Champions? Mi piacerebbe aiutare la squadra ogni volta che il mister ha bisogno di me. Cercherò di migliorare in ogni partita".

 

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

Loading...
 
ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>