venerdì 20 settembre 2019, ore
HOME
SERIE A - Lazio-Roma 1-1: Luis Alberto riacciuffa Kolarov nella "sagra del palo"
01.09.2019 20:12 Fonte: Sport Mediaset

Finisce in parità 1-1 il derby della Capitale tra Lazio e Roma nella seconda giornata di Serie A. Sfida molto aperta e ricca di occasioni, sbloccata al 17' dalla Roma con il rigore dell'ex Kolarov per fallo di mano di Milinkovic-Savic in area. La reazione della Lazio prima si infrange sui pali di Immobile e Correa, poi si concretizza con il pareggio di Luis Alberto al 58'. In totale sono stati sei i legni: quattro per la Lazio e due per la Roma.

 

LA PARTITA

Divertiti, ci siamo divertiti. Certo non è stato un derby per gli amanti della tattica, ma l'1-1 tra Lazio e Roma ha regalato emozioni, occasioni e tanti pali ai tifosi neutrali. Inzaghi e Fonseca non saranno troppo soddisfatti della fase difensiva, sicuramente da registrare (soprattutto quella giallorossa), ma il pareggio alla fine può accontentare entrambi e lasciarli lavorare con più tranquillità in città visto l'incrocio cittadino all'alba della stagione.

 

Questione di centimetri alla fine, da una parte e dall'altra, o fortuna. Un po' più a destra o a sinistra nelle sei occasioni in cui il pallone si è infranto sul palo e lo scenario sarebbe stato completamente diverso, quattro volte per la Lazio e due - entrambe con Zaniolo - per la Roma. Il primo (interno) è stato colpito da Leiva con una grande conclusione dal limite al 3', subito fotocopiato da Zaniolo al 5' con un mancino che ha superato Strakosha ma non il montante alla sua sinistra. Nel mezzo, complice una fase difensiva piuttosto allegra della Roma, due grandi occasioni per Milinkovic-Savic e Luis Alberto, ma è stata la Roma a passare in vantaggio al 17' con un calcio di rigore siglato da Kolarov per fallo di mano di Milinkovic-Savic in area.

Sotto di un gol la reazione della Lazio è stata veemente, ma ancora una volta al limite del paradossale con il palo interno colpito da Immobile lanciato a tu per tu di Pau Lopez tra Mancini e Fazio, imitato trenta secondi più tardi da Correa per la disperazione del popolo biancoceleste. Proprio sulla trequarti la Lazio ha costruito la rimonta, con Correa e Luis Alberto bravi a infilarsi negli spazi non coperti da Pellegrini e Cristante, poco supportati da Zaniolo in fase difensiva.

Nella ripresa Fonseca ha sistemato leggermente questo aspetto chiedendo anche ai due esterni di aiutare in fase difensiva, ma il pareggio della Lazio è arrivato per un errore in disimpegno di Kolarov che, fermato da Milinkovic-Savic ha dato il largo a Immobile nel servire Luis Alberto in area per il destro millimetrico tra tre maglie. Nel finale Correa si è divorato davanti a Pau Lopez il gol del jackpot mentre all'86' è stata la traversa, tanto per cambiare un po' la forma ma non la sostanza, a negare il gol a Parolo.

LE PAGELLE

Zaniolo 6,5 - Sulla trequarti offensiva fa quello che vuole, soprattutto nel primo tempo, ma la fortuna non è dalla sua parte. Due conclusioni mancine tecnicamente perfette si infragono sul palo della porta di Strakosha. Qualche difficoltà in fase difesiva: dà poco aiuto ai due mediani e la Roma soffre. Nella ripresa cala vistosamente.

Kolarov 6 - Un altro gol per il serbo, glaciale dal dischetto sotto la curva dei suoi ex tifosi. Nel primo tempo è il porto sicuro a cui affidare il pallone in uscita, nella ripresa invece si fa soffiare il pallone da Milinkovic-Savic dando il via all'azione del pareggio laziale. Il voto risente di questo.

Kluivert 5,5 - Attivo e nel vivo del gioco, ma sbaglia praticamente sempre i tempi delle ripartenze. Negli spazi si lancia spesso palla al piede, ma tenendo troppo il pallone vanifica i movimenti dei compagni e la pericolosità dell'azione. 

Immobile 6 - Sfortunato e impreciso davanti alla porta, questa volta non segna ma fa segnare Luis Alberto scambiandosi i ruoli con lo spagnolo. Il palo clamoroso colpito al 25' è un misto tra sfortuna e un errore gigantesco a tu per tu col portiere. I suoi movimenti comunque fanno male ai centrali giallorossi.

Milinkovic-Savic 6,5 - In appoggio a Correa e Immobile è un fattore con la sua fisicità. L'assist per Immobile nell'azione del palo è suo, mette lo zampino anche nel gol del pareggio recuperando il pallone nella metà campo della Roma in pressing alto.

Luis Alberto 7 - Dopo gli assist di Genova, il gol nel derby. Sulla trequarti offensiva è un pericolo costante in compagnia di Correa e il gol è un esempio di precisione millimetrica.

LE STATISTICHE

•    La Lazio ha effettuato 23 conclusioni: i biancocelesti non ne hanno mai fatte di più in un derby di Serie A dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo dato).
•    La Lazio ha segnato in tutte le ultime 15 partite casalinghe in Serie A, la striscia più lunga per i biancocelesti dal 2015.
•    L’esterno della Roma Aleksandar Kolarov ha segnato sei gol nel 2019: nessun difensore ha fatto meglio in Serie A nell’anno solare.
•    Aleksandar Kolarov ha segnato cinque dei sei rigori calciati in Serie A: quattro su quattro con la maglia della Roma.
•    Quattro legni per la Lazio questa sera: i biancocelesti non ne hanno mai colpiti di più in una partita di Serie A dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo dato).
•    In questa sfida sono stati colpiti sei pali, record in una partita di Serie A dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo dato).
•    21 conclusioni nel primo tempo: record in una prima frazione tra Lazio e Roma in Serie A dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo dato).
•    Il giocatore della Lazio Luis Alberto ha preso parte a cinque gol (due reti e tre assist) nelle ultime tre partite di Serie A, dopo una serie di cinque gare senza passaggi vincenti né gol.

IL TABELLINO

LAZIO-ROMA 1-1
Lazio (3-5-2):
 Strakosha 6; Luiz Felipe 5,5 (39' Bastos 6), Acerbi 6, Radu 5,5; Lazzari 5,5, Milinkovic-Savic 6,5 (26' st Parolo 6), Leiva 6, Luis Alberto 7, Lulic 6 (33' st Jony sv); Correa 6,5, Immobile 6. A disp.: Proto, Guerrieri, Marusic, Cataldi, Patric, Berisha, Anderson, Caicedo, Adekanye. All.: S. Inzaghi 6.
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez 6; Florenzi 6 (43' st Diawara sv), Fazio 5,5, Mancini 5,5, Kolarov 6; Cristante 6, Pellegrini 5,5; Under 5,5, Zaniolo 6,5 (34' st Santon sv), Kluivert 5,5 (22' st Pastore 5); Dzeko 5,5. A disp.: Mirante, Fuzato, Cetin, Smalling, Juan Jesus, Diawara, Veretout, Antonucci, Schick. All.: Fonseca 5,5.
Arbitro: Guida
Marcatori: 17' rig. Kolarov (R), 13' st Luis Alberto (L)
Ammoniti: Luiz Felipe, Immobile, Radu, Acerbi (L); Zaniolo, Florenzi, Santon (R)
Espulsi: nessuno

Loading...
 
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>