domenica 8 dicembre 2019, ore
CULTURA & GOSSIP
MUSICA - Dissonanzen al Ridotto del Mercadante
19.11.2019 11:54

Al Ridotto del Mercadante il 23 e 24 novembre alle 21.00

 

i due nuovi appuntamenti musicali proposti

 

dall’Ensemble Dissonanzen per il ciclo La forza del dialogo

 

promosso in collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale

 

Dopo i concerti del 19 novembre (Li duo Soli 2 con i musicisti Michele Marco Rossi e Francesco Gesualdi) e del 20 novembre (Omaggio a Luciano Berio con l’Ensemble Dissonanzen), prosegue con altri due appuntamenti il ciclo dedicato al tema La forza del dialogo, presentati al Ridotto del Mercadante.  

 

Qui, sabato 23 novembre alle 21.00, l’Ensemble Dissonanzen propone il concerto Dialoghi atipici, una partitura di combinazioni strumentali rare e inedite, che saranno affiancate da brani di repertorio e lavori commissionati dall’Ensemble, come Quadrivium di Alessandra Bellino, con prime esecuzioni assolute, tra le quali …verso II… per flauto, pianoforte preparato e percussioni di Rosalba Quindici. In programma il brano pianistico di Martino Traversa, del 2016, Oiseaux tristes scritto in omaggio a Ravel. Completano il programma classici come la Sonata per flauto e arpa di Rota e il Tierkreis di Stockhausen presentato in una nuova versione.

 

Chiuderà la programmazione targata Dissonanzen, domenica 24, sempre alle 21.00, la performance di musica e danza Folia, per Ensemble, a cura di Alessandra Petitti, che vedrà in scena tre danzatori e cinque musicisti, impegnati nell’esecuzione di partiture barocche e contemporanee, inframmezzate da improvvisazioni a cura dell’Ensemble Dissonanzen e Luigi Ceccarelli. Dalla ricostruzione della Follia del musicista Andrea Falconieri, eseguita con due flauti dolci, la performance toccherà le elaborazioni estreme di Krzystof Pendercki, che al tema della follia, abilmente dissimulato, ha dedicato una composizione nel 2013 per violino solo,  per concludersi con le celeberrime variazioni di Arcangelo Corelli.

 

“Ispirandosi alla suggestione di un tema musicale antico, quello della follia, il segno teatrale – sottolinea la coreografa e danzatrice Alessandra Petitti – si dipanerà nell’orbita di una variazione infinita che accoglie, consola e spinge verso nuovi orizzonti i suoi interpreti”.

 

Con questo ciclo, l’Ensemble Dissonanzen continua la sua attività in collaborazione con la Siae, progetto Siae Classici di oggi. Dopo una prima parte svoltasi lo scorso inverno, l’Ensemble propone adesso una serie di quattro concerti dedicati al tema del dialogo, che è alla base del fare musica. Dialogo inteso nell’accezione più ampia di scambio: tra persone e espressioni artistiche, vicine e lontane, di osmosi ma anche di collisione, secondo una logica che ha caratterizzato l’attività ormai venticinquennale del gruppo.

 

Per questa seconda serie di concerti, Dissonanzen si è avvalsa della collaborazione del Teatro Stabile di Napoli–Teatro Nazionale, dell’Istituto Universitario l’Orientale, del Liceo Coreutico Boccioni-Palizzi, e del patrocinio morale del Comune di Napoli, della Città Metropolitana e dell'Istituto Cervantes.

 

 

Programma

23 novembre ore 21.00 | Ridotto del Mercadante

DIALOGHI ATIPICI

Ensemble Dissonanzen

con

Tommaso Rossi, flauto e flauto Paetzold

Lucia Bova, arpa

Lucio Miele, percussioni

Ciro Longobardi, pianoforte

 

…verso II… per flauto, pianoforte preparato e percussioni

prima esecuzione assoluta

di Rosalba Quindici

 

Sonata per flauto e arpa

di Nino Rota

 

Quadrivium per quatto strumenti dialoganti

commissionato dall’Ensemble Dissonanzen

prima esecuzione assoluta

di Alessandra Bellino

 

Oiseaux tristes per pianoforte

di Martino Traversa

 

Tierkreis

di Karlheinz Stockhausen

 

24 novembre ore 21.00 | Ridotto del Mercadante

FOLIA, PER ENSEMBLE

Alessandra Petitti, coreografia e danza

Giacomo Calabrese, danza

Luigi Ceccarelli, regia del suono

Andrea Veneri, assistente alla regia del suono

 

Ensemble Dissonanzen

con

Daniele Colombo, violino

Ciro Longobardi, clavicembalo

Tommaso Rossi, flauti

Raffaele Di Donna, flauti

Antonia Dilorenzo, costumi

Marco Schiavoni, luci

 

e con la partecipazione di

Gloria Giordano, danza ed elaborazione coreografica

da Les Folies d’Espagne 

di Louis-Guillaume Pécour e Raoul-Auger Feuillet

e dalle Folias di Juan Antonio Jaque

Mimì Grassi, costume

 

Folias Echa Para Mi Señora DoñaTarolilla De Carallenos

di Andrea Falconieri

Improvvisazione

a cura de l’Ensemble Dissonanzen e Luigi Ceccarelli

 

La Follia, per violino solo

di Krzystof Pendercki

 

Ricercare a due voci

di Vincenzo Galilei

 

Improvvisazione

a cura de l’Ensemble Dissonanzen e Luigi Ceccarelli

 

Sonata in re min. op.5 n.12 “La Folia“ per violino e basso continuo

di Arcangelo Corelli

 

Info: www. teatrostabilenapoli.it; www. dissonanzen.it;

Biglietteria: tel. 081.5513396 | e.mail: biglietteria@ teatrostabilenapoli.it

Ingressi: 10€ intero; 7€ ridotto

Loading...
 
ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>