domenica 8 dicembre 2019, ore
CULTURA & GOSSIP
A MILANO - Tappeti d'arte in mostra alla Galleria Francesco Zanuso
18.11.2019 17:34

Galleria Francesco Zanuso


Corso di Porta Vigentina, 26 - Milano


LUCA SCACCHETTI


DUE COLLEZIONI DI TAPPETI


disegnati e prodotti nel 2012


a cura di Gianpaolo Tibaldo


5 - 22 dicembre 2019


inaugurazione mercoledì 4 dicembre ore 18

 

FOTO: Luca Scacchetti, Quattro, 2012

 

Tappeti d'arte sono in mostra per la prima volta alla Galleria Francesco Zanuso di Milano, dal 5 al 22 dicembre, nell'ambito dell'esposizione " LUCA SCACCHETTI. DUE COLLEZIONI DI TAPPETI disegnati e prodotti nel 2012 ", curata da Gianpaolo Tibaldo.


Realizzati con lane e sete tibetane secondo la tecnica del taftato a mano , i "tappeti d'arte per tutti", come da volontà del loro creatore, compongono le due collezioni inedite "La terra degli uomini" e "Magical Carpet Tour" concepite per il marchio dinepi#and dall'architetto, artista e designer Luca Scacchetti (1952-2015) poco prima della prematura scomparsa.
Proprio in questi lavori l'amico Alessandro Mendini ha evidenziato la tensione a rappresentare una città ideale, che risponde al bisogno di memoria e di evocazione espresso dall'umanità contemporanea. Ciò che viene rappresentato da Scacchetti è, secondo Mendini, «il percorso compiuto dall'alto sopra a un mondo silenzioso di intensa poesia strutturata e percepita come narrazione» . Nascono quindi mappe frazionate in sequenze componibili di tappeti immaginari, che delineano una sorta di catalogo di paesaggi mentali . L'opera di Scacchetti si inscrive quindi nel clima culturale dell' architettura disegnata , che nella collezione "La terra degli uomini" rimanda a geografie variabili , dove è ravvisabile la traccia dell'abitato e del vissuto autobiografico della campagna marchigiana, mentre in "Magical Carpet" rappresenta il territorio del fantastico , che si smarca dal reale per narrare altro e sconfinare nell'assoluto.
Il percorso espositivo, concepito da Cinzia Scacchetti Anguissola d'Altoé con lo Studio di Architettura Scacchetti Associati, accompagna quindi il visitatore attraverso una terra vista e immaginata, smontata e ricomposta dalla mente, descritta e narrata, più forte e vera della terra reale. «È nell'autobiografia di chi la racconta o la ridisegna che essa diviene luogo, sfugge dal quotidiano e diviene per sempre e universale» , sosteneva l'artista stesso partendo dalla lettura dell'omonimo libro di Antoine de Saint-Exupéry, che dà il titolo a " La terra degli uomini ".
E dai nove tappeti quadrati di un metro e cinquanta per lato, che come le tessere di un domino disegnano ricordi diversi e ricostruzioni differenti di uno stesso paesaggio, si arriva ai nove tappeti (sui dodici realizzati), profondamente differenti l'uno dall'altro, della collezione " Magical Carpet ". Accomunati solo dalla dimensione di 270x140 centimetri e dal tratto semplificato e coloratissimo, quasi infantile, questi 'tappeti magici' restituiscono immagini tridimensionali forti e significative di un tour nel variegato mondo dei tappeti. Un mondo che parte dal reale, prima deformato da un continuo processo immaginifico, personale e autobiografico, poi restituito con un linguaggio simile a quello del fumetto e dei cartoni. Come quando i bambini si sdraiano sul tappeto per leggere o guardare alla tv le avventure di Batman, Topolino o dei Simpson, e i colori si confondono gli uni agli altri.
Accompagna la mostra un interessante catalogo a cura dello Studio Scacchetti Associati con testimonianze di Alessandro Mendini, di Cinzia Scacchetti Anguissola d'Altoé, del curatore Gianpaolo Tibaldo e dello stesso Luca Scacchetti.
Cenni biografici. Luca Scacchetti nasce a Milano nel 1952. Architetto e designer, spazia dalla pianificazione urbanistica alla progettazione architettonica di edifici, dall'architettura interna ai singoli oggetti. Professore di Progettazione architettonica alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano dal 1976 al 1986 e Direttore del Dipartimento di Architettura all'Istituto Europeo di Design dal 1990 al 1995, insegna anche all'Accademia di Brera e tiene numerosi seminari e conferenze sulla giovane architettura italiana. Combinando teoria e pratica, integra la carriera accademica con l'attività professionale e nel 1978 fonda il suo studio. Nel campo del design collabora con i più importanti produttori italiani e mondiali di mobili, articoli per ufficio, illuminazione, articoli da bagno, rivestimenti e articoli di lusso, come ad esempio Tecno e Poltrona Frau. I suoi lavori sono pubblicati sulle più importanti riviste specializzate e vengono dedicate a suoi progetti cinque monografie. Si spegne a Milano nel 2015, a soli 63 anni.
La Galleria Francesco Zanuso , fondata nel 2010 dall'omonimo medico e collezionista milanese con una particolare predilezione per la Scuola Romana, l'Arte Povera ed il Nouveau Realisme, prosegue nella sua fervida ricerca e nella stimolante attività espositiva con l'obiettivo di promuovere giovani artisti emergenti. Le scelte stilistiche vedono una forte attenzione rivolta alla pittura astratta e figurativa, alla fotografia, alla scultura ed al design. Situata in uno dei quartieri storici più caratteristici di Milano, la galleria rappresenta quindi un importante punto di riferimento per i collezionisti interessati alla produzione artistica contemporanea internazionale.

 

Coordinate mostra

 


Titolo LUCA SCACCHETTI. DUE COLLEZIONI DI TAPPETI disegnati e prodotti nel 2012
A cura di Gianpaolo Tibaldo
Sede Galleria Francesco Zanuso, Corso di Porta Vigentina 26, Milano
Date 5 - 22 dicembre 2019
Inaugurazione mercoledì 4 dicembre ore 18-21
Orari lunedì-giovedì ore 15-19 | venerdì, sabato e domenica visite per collezionisti su appuntamento

 

Ingresso libero
Info pubblico Tel. +39 335 6379291 - franscesco.zanuso@gmail.com

 

Ufficio Stampa
IBC Irma Bianchi Communication

 

Loading...
 
ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>